La strada dell’amore (La mamma ‘un vòle)
(popolare toscano)

La strada dell’amore va in salita
alle ragazze la palma dorata,
alle ragazze la palma dorata,
a’ giovanotti la galera a vita!

La mamma ‘un vole, ‘un vole, ‘un vole
che io faccia l’amor con te,
ma vieni, amore, quando la mamma un c’è!

Ho seminato un campo di carciofi,
giovanottino mi son bell’e nati,
giovanottino mi son già cresciuti
carciofi come te… e ‘un sono mai venuti!

Ho seminato un campo di carote
te sei venuto e te le sei mangiate
e t’è rimasto il giallo sulle gote…

Ho seminato un campo d’accidenti,
se la stagione me li tira avanti,
ce n’è per te e per tutti i tu’ parenti!

A me mi piace il fischio del vapore,
perché il mio amore gli era macchinista:
mi buggerava e non me n’ ero avvista

A me mi piaccion gli òmini moretti,
perché moretto è l’amore mio
moretto lui, biondina sono io:
che bella coppia che ha creato Iddio!

Il mio amore si chiama Renato
per lui mi butterei nel mare voto
e sotto il treno… ma quando è già passato!

Che tu ti desti prima di dormire
figliol di gente malandata e avara
e prego che quando te stai pe’ uscire
tu possa ruzzola’ tutta la scala!

Che ti venisse l’ossi ‘ntisichiti
e ‘un tu sentissi mai più la cicala
e dell’orina ti si tappasse i buchi
e ti venisse l’orecchi come ‘ciuchi!

La volpe che t’entrasse nel pollaio
e ti scannasse tutte le galline
e il toro che cascasse nella stalla
e ti  schiacciasse il bove e la cavalla!

Questo sito usa i biscotti, possibilmente inzuppati nel vinsanto. Suvvia, accetta i cookies e continua a navigare senza pensieri. (Cosa tocca fare nella vita...) maggiori informazioni

Questo sito usa i biscotti, possibilmente inzuppati nel vinsanto. Suvvia, accetta i cookies e continua a navigare senza pensieri. (Cosa tocca fare nella vita...)

Chiudi