Testimonials

Con La Serpe si spalanca una finestra sulla Toscana in quelle mattine assolate che ti fanno socchiudere gli occhi, magari in primavera, e le note sanno di cipolla e rosmarino, con alle spalle quei cantori anonimi che cedettero il passo a Caterina Bueno, a Daisy Lumini, a chi seppe fermare sui primi microsolchi quello spirito accesso da una toscanità alla quale, questi quattro artisti, non vogliono certo rinunciare.

Massimo Biliorsi, La Nazione - Siena

Come fecero i grandi cantori della musica folk, da Lead Belly a Woody Guthrie. Un lavoro, ancora una volta, prezioso e coinvolgente.

Antonio Bacciocchi, RadioCoop.it

Grande voglia di mettesi in gioco, un gran piacere nel far musica e alcuni azzeccati arrangiamenti musicali ce li fanno amare fin dal primo ascolto. (...) Che dire, infine… cercate questo disco e ascoltatelo.

Felice Colussi, Folk Bulletin
I video

Direttamente dal nuovo disco:

Tutti i video

«Bella una serpe con le spoglie d’oro
dentro nel petto mio girò e s’avvolse
altro non vo' da te altro non bramo
sol che m'amiate voi quanto io v'amo
»
(rispetto popolare toscano)

«Il toscano ha il cielo negli occhi
e l'inferno in bocca
»
(Curzio Malaparte, Maledetti toscani, 1956)

«A me mi pare un bel lavoro»
(Carlo Monni, frase ricorrente)

Via del Palazzaccio, traversa IV, 23 - 55100 Lucca (Lu, Italy)
+39 349 360 7355 - +39 339 695 3782
info@laserpedoro.it